Archive for the ‘Recensioni’ Category

Il Circuito di Pescara 1924/1939

Con una “marcia automobilistica di regolarità” inizia, il 21 agosto 1923, il preambolo di una fra le più esaltanti corse in circuito, la Coppa Acerbo. Per la maggior parte degli italiani l’automobile appare ancora espressione di pochi privilegiati ai quali sorte favorevole consente il lusso di una vettura a motore. Essa marcia a velocità folli, […]

Il collezionista di emozioni

D’Annunzio amava definirsi “operaio della parola” e per sottolineare l’atto creativo dello scrittore, la sua operosità artigianale, chiamò il suo studio al Vittoriale Officina e sulla sua scrivania fece porre una piccola incudine a simboleggiare anche la fatica del lavoro. Nelle librerie sono custoditi gli strumenti necessari alla scrittura: vocabolari, manuali, repertori e lessici. Di […]

Biglietto di sola andata

Una storia d’amore, giunta a un culmine che è al tempo stesso l’inizio di una dolorosa e forse anche incerta separazione; l’ebbrezza dei sensi, la tenerezza per i tanti piccoli, intimi gesti e per i vezzi fisici dell’amata; l’idea dominante che quel particolare incontro ha segnato una profonda cesura nell’esistenza dell’autore, quasi una rinascita fisica […]

Cibi e luxus di Roma imperiale

Duemila anni fa, nella Roma imperiale, i nostri progenitori – pur essendo “potenti”, avendo sconfitto tutti i loro nemici e avendo esteso il loro dominio su quasi tutti i territori conosciuti – soffrivano della stessa nostra precarietà quotidiana: il bisogno di cibo. E’ questa una necessità primaria dell’uomo, ieri come oggi, e così speriamo che […]

I Parchi Letterari del Novecento

Il quarto volume dei Parchi Letterari, completa la collana degli stessi Parchi, dopo i tre volumi dedicati ai grandi autori italiani dalla nascita della lingua all’Ottocento e ai luoghi della loro ispirazione ancora presenti nel paesaggio nazionale. Il titolo del volume è: I Parchi Letterari del Novecento. L’opera, curata dalla Fondazione Ippolito Nievo, si propone […]

Il convivium dei Cesari

“Il cibo è cultura perché ha inventato e trasformato il mondo. E’ cultura quando si produce, quando si prepara, quando si consuma. E’ il frutto della nostra identità e uno strumento per esprimerla e comunicarla”. Così scrive Massimo Montanari, autore di pagine memorabili dedicate alla storia dell’alimentazione, fondamentali nella rivalutazione della tavola come elemento basilare […]

I piaceri culinari del triclinium

Ho accettato con vivo piacere l’invito rivoltomi dal giornalista Stanislao Liberatore alla presentazione di questo libro perché esso si aggiunge, con successo, a quei lavori che hanno riportato la storia dell’alimentazione da una dimensione episodica e gastronomica, a volte poco accuratamente documentata, su un terreno dove interessi storici, sociologici e antropologici convergono e germogliano. L’elencazione […]